domenica 27 novembre 2016

Test di scarica cella con resistenze x 50A

Oggi ho messo in piedi un sistema di carica/scarica batterie che mi consentisse di fare dei test con un amperaggio dignitoso. L'obiettivo è quello di valutare le celle da 60Ah che ho.

Per fare un sistema di scarica ho usato 6 resistenze da 0,5Ohm da 50W, Mi sembrano buone per fare delle prove di scarica,  In fase di test ho collegato:
La cella ad un wattmeter alimentato a parte con 9V, poi il wattmeter  è stato collegato al carico (le 6 resistenze con dissipatore).
Il risultato del lavoro è piu' o meno quello che mi aspettavo, scarico a circa 50A che per testare una cella da 60Ah va benone. La prima cella testata che trovate in foto è una di quelle buone ed ha erogato ben 62AH.

Qui sotto la tabella dei valori che ho misurato.

Tempo
Volt Cella
AH consumati
A di scarica
6min
3,119
5,22
53,4
12min
3,114
10,1
49
18min
3,109
14,8
49
24min
3,103
19,7
48,5
30min
3,098
24,6
47,9
36min
3,085
29,5
48,1
42min
3,075
34,4
48
48min
3,063
39,1
48
54min
3,047
44,1
48
60min
3,024
49,0
47,5
66min
2,99
54,01
46,8
72min
2,918
58,7
45,7
78min
2,721
63,01
43,5

Da quello che si vede in tabella, considerando che la scarica è prossima ad 1C, la cella è in buone condizioni. Ho fermato la scarica quando la cella era prossima a 2,7V a titolo cautelativo,ma penso che 1AH  ancora poteva essere spremuto.

Allego qualche foto degli strumenti usati per il test.


giovedì 13 ottobre 2016

Finalmente un parabrezza che protegge

Questa sera mio padre, dopo qualche ora di lavoro, mi ha consegnato lo scooter con una novità. Un parabrezza aggiuntivo che protegga dal vento e soprattutto dal freddo!
Qui a Milano oggi ha anche piovuto, cosi' potuto subito provarlo nel momento migliore (si fa per dire).
La versione originale di parabrezza è veramente minimalista, c'era bisogno di qualcosa di piu' protettivo. Il problema è che non c'e' nulla in commercio che possa andare bene, ho anche cercato di recuperare un parabrezza di qualche vecchio suzuki epicuro per vedere di adattarlo, ma non se ne trovano in giro. Cosi' mio padre si è deciso di fare un tentativo che vi lascio giudicare dalle foto.
A me piace considerato che è tutto home made
Ho messo dei cerchi rossi, per la verità poco visibili, per evidenziare dove è stato bucato il cupolino originale che costituisce la base su cui poggia l'ulteriore parabrezza.



In questa foto qui in basso si nota forse meglio il parabrezza aggiuntivo. 






Lukas Gts dopo un mese di utilizzo

E’ un po’ che non scrivo, ma in realtà di novità ce ne sono state diverse.
Oggi è l’occasione giusta per fare un piccolo riassunto della nuova esperienza su questo scooter.

Iniziamo dalla fine J
E’ un mese che ho lo scooter e ci ho percorso 800Km, direi che ho messo un numero sufficiente di Km per farmi una idea significativa del mezzo.

Telaio:  lo scooter ha un telaio troppo morbido e tende a scomporsi su buche e curve a bassa velocità, se voglio usarlo dovrò farmene una ragione, non vedo modi per migliorarlo.

Cerchi e gomme: sono contento, passare dalle ruotine da 10’’ a queste da 13’ con una sezione piu’ larga (130mm contro i 90mm) è un bel passo in avanti! Poi le gomme che ho messo sembrano molto buone sono le  Pirelli Evo 21 davanti e 22 dietro e anche a temperature piu’ basse hanno un ottimo grip. Temo che siano piuttosto morbide e che non faranno molta strada, ma lo scoprirò in seguito.

Peso: rispetto al vecchio scooter direi che ci sono parecchi Kg in piu’ e si sentono alla partenza nonostante questo nuovo abbia uno spunto di 100A contro gli 80° del precedente.

Consumi/autonomia: Qui una nota dolente causa peso e maggiore potenza del mezzo non è difficile ridurre drasticamente l’autonomia. Occorre fare più attenzione se si desidera avere una autonomia oltre i 60Km. Diciamo che quando esco e so di dovere compiere qualche giro extra faccio molta attenzione, mentre con il precedente scooter le cose erano piu’ facili da gestire. Il pacco batterie dello scooter attuale è di 2500Wh il precedente era di 2560Wh.
Il tema dei consumi e autonomia mi ha sempre interessato, anche perché vorrei evitare di rimanere a piedi!
Cosi’ ho fatto un bel test di percorrenza a velocità fissa e scarica intorno ad 1C per vedere cosa riesco a spremere dal pacco batterie. Il risultato alla fine è il seguente:
Dopo 39Ah e 62Km percorsi ho aspettato 5min e ho preso le tensioni a vuoto delle celle, questo per avere una idea dello stato di carica residua.

Cella Nr
Tensione a circuito aperto
Note
1
3,266
Questa cella eroga 60AH veri, le altre sono messe peggio
2
3,265
Questa cella eroga 60AH veri, le altre sono messe peggio
3
3,139

4
3,165

5
3,129

6
3,086
Questa è la piu’ debole in termini di capacità
7
3,105

8
3,149

9
3,093

10
3,109

11
3,155

12
3,138

13
3,152

14
3,266
Questa cella eroga 60AH veri, le altre sono messe peggio
15
3,158

16
3,164

17
3,142

18
3,134

19
3,269
Questa cella eroga 60AH veri, le altre sono messe peggio
20
3,155

21
3,123



Come si nota, buona parte delle celle da 60AH hanno perso parecchio della loro capacità (vedi cella 1 contro cella 6), questo è dovuto al fatto che sono state caricate a tensioni molto piu’ alte del loro target max. Incredibile che sebbene abbiano tutte ricevuto cariche da quasi 4V a cella siano ancora in grado di lavorare in qualche modo. Le tensioni calano vistosamente sotto la richiesta di 100A, ma in questo momento me le faccio andare bene lo stesso. E’ interessante notare che nonostante le celle siano diverse tra loro per capacità e resistenza interna, il BMS non ha particolari problemi a mantenere allineate le celle.
La conclusione è che ho 40AH disponibili e che ho max 60Km di autonomia andando a velocità piu’ o meno tra 70Kmh e 75Kmh.

Motore e centralina: devo dire che non mi posso lamentare, scaldano poco, il mezzo sembra avere una buona efficienza, unico neo è l’erogazione della potenza. L’acceleratore è poco dosabile rispetto allo scooter precedente. La velocità è buona e la ripresa anche da 70Kmh permette di fare sorpassi quando necessario.

Prossimi passi:

Parabrezza:Mio padre oggi è già al lavoro per provare a montare un parabrezza, quello di fabbrica è piuttosto limitato e con le temperature e piogge di questi giorni inizio ad avere difficoltà. Speriamo che ci riesca.


Nuovo pacco batterie: sono piuttosto dubbioso sull’investire altri soldi sullo scooter, ci sono luci e ombre, insomma non sono proprio convinto che questo sia il definitivo. Se avesse un telaio/forcella piu’ solido magari, ma in queste condizioni non saprei. Ci penso ancora un po’, lo spazio per metterci un pacco batterie da 5/6Kwh comunque ci sarebbe.

domenica 18 settembre 2016

Primo giro "serio" con lo scooter

Ieri ho fatto un primo giro di prova, ho percorso quasi 50Km ed ho consumato 37Ah.
Con questo giro ho avuto modo di fare verificare meglio e complessivamente lo scooter.
Per quanto riguarda la celle, ad occhio e croce non mi aspetto d avere piu' di 42/43Ah dei 60Ah che dovrebbero avere. Diciamo che c'e' un po' di delusione in questo, ma posso farmene una ragione, almeno per il momento.
Il vero problema è che chi mi ha venduto lo scooter non mi ha detto che aveva la forcella storta e temo anche il telaio :(. Il fatto è che ho fatto raddrizzare la forcella, ma lo scooter tira ancora da una parte, prima era indecente, adesso è relativamente sopportabile.
Poi c'e' un ulteriore brutto difetto, forse collegato a quello precedente, se lo scooter viaggia intorno ai 45Kmh e provo a tenerlo dritto con una sola mano, il manubrio inizia ad andare a destra e sinistra diventando una specie di cavallo pazzo. Devo subito mettere l'altra mano sul manubrio altrimenti finisco  a terra.
Adesso non so che fare, ci ho investito un sacco di tempo e lavoro e quel difetto potrebbe dipendere a questo punto dal telaio. Voglio fare un ulteriore tentativo, provare a montare un'altra forcella nella speranza di risolvere il problema, vedremo...
Il mezzo in se è buono, tiene bene la strada, raggiunge una buona velocità e nonostante tutto a velocità piu' elevate dei 45Kmh è bello stabile. Anche la frenata è accettabile e le gomme che ho montato contribuiscono a dare sicurezza.
L'autonomia non è eccelsa dato che con 40Ah non si va lontano, ma per i miei usi dovrebbe essere sufficiente.
In questo momento non so bene che pesci prendere

giovedì 15 settembre 2016

Arrivate le celle da 60AH per la sostituzione

Il varo del nuovo scooter è prossimo!! C'erano ben 3 celle da sosituire, 2 erano dei palloni mentre la terza aveva cali di tensione cosi' elevati da far scattare il BMS dopo pochi Km, bastava accelerare brutalmente. Nonostante tutto , questa cella era in grado di erogare ben 45AH dei 60AH di cui disponeva da nuova, ma la resistenza interna era davvero mostruosa!

Settimana prossima, se tutto va bene, inziero' la nuova era ;-)

Stay tuned

venerdì 9 settembre 2016

Completato test del BMS - Tutto ok!!!

Oggi finalmente ho ultima anche questa verifica ottenendo un bel OK su questo BMS:

Avevo già fatto le prove durante la carica per assicurarmi che 
A) Bilanciasse le celle a 3,6V
B) In caso di superamento  della soglia massima di 3,9V interrompesse la carica fino a quando la cella che ha triggerato lo stop non torna al valore di 3,8V. Tutto come da programma, ha fatto il suo lavoro.
C) se una cella va sotto 2.1V il BMS deve staccare la centralina. Bene, dopo aver consumato 23,1AH la cella nr 1 , quella che è da buttare è andata sotto la soglia, il BMS diligentemente ha spento tutto :-)... 
D) In caso di corto-circuito il BMS deve staccare: dovrei fare il test, ma onestamente mi interessa poco dato che c'e' un ottimo mageneto-termico lo fa fa già.

A questo punto non mi resta che sostituire 4 celle da 60AH ed il pacco batterie dovrebbe essere sufficientemente decente. Dai test a campione di scarica completa e da alcune verifiche fatte sulle celle dopo aver scaricato questi 23Ah. dovrei avere almeno 45AH utilizzabili. Non è moltissimo, ma sufficienti per fare tutto quello che faccio con lo scooter attuale + un piccolo vantaggio 

Qui sotto il log parziale che dimostra che il BMS ha agito correttamente staccando 2 volte la centralina quando la cella 1 andava sotto i 2,1V. Per poter ripristinare il funzionamento occorre staccare il carico (uso semplicemente il magnetotermico) e ripristinarlo.


Per completare il lavoro di minima per circolare occorre ancora un po' di lavoro, ma siamo ad un buon punto.

A presto per la nuova puntata



domenica 28 agosto 2016

Smontata pure la forcella!!!

Non mi faccio mancare proprio nulla. Lo scooter tira da una parte durante frenata e ache in movimento non è bilanciato. Se lascio il manubrio se ne va da un lato.
Questa mattina con mio padre abbiamo smontato la forcella per verificarla, c'e' il cuscinetto inferiore che non è a posto e poi la forcella va verificata. Ad occhio sembra a posto, ma potrebbe essere fuori dima, Domani pomeriggio la si porta in un centro specializzato per vedere se ha problemi, in caso contrario la questione diventa decisamente piu' complicata, non saprei dove sbattere la testa per capire come mai va storto e l'idea che sia il telaio mi fa venire i brividi!

Vi presento la forcella!
Le ghiere dei cuscinetti mostrano segni di usura potrebbe essere necessario cambiare i cuscinetti.